Da Assisi a Roma, Angelo Vaira si rimette in cammino per gli animali

cammino per gli animali angelo vaira

Il 29 settembre si parte a piedi da Assisi e si arriva a Roma, il 9 ottobre, per incontrare il Papa. È così che Angelo Vaira e la sua compagna Rosita Celentano daranno il via alla Seconda Edizione del Cammino per gli AnimaliI 270 chilometri percorsi a piedi sono un gesto simbolico per portare l’amore per gli animali di San Francesco a Papa Francesco. Novità di quest’anno è che il Cammino degli Animali apre a tutti.

“L’anno scorso ho avuto la necessità di avviare il Cammino affinché ogni passo fosse una preghiera, un mantra, a favore della compassione per gli animali e un gesto simbolico per la loro liberazione – dichiara Angelo Vaira, ideatore dell’iniziativa, e aggiunge – Quest’anno invece il Cammino è aperto a chiunque voglia partecipare. E anzi, più siamo più daremo voce agli animali, che ne hanno un disperato bisogno”.

Tutti coloro quindi che sono quindi che abbiano a cuore la questione animale, potranno unirsi al Cammino, anche per una sola tratta o alcune di esse. Ogni atto di condivisione del cammino, rafforzerà la missione di questa delegazione di pace per tutti gli esseri viventi, perché, come ha affermato Angelo Vaira: “Nessuna vera pace sarà mai possibile fino a quando dai nostri piani per realizzarla escluderemo la questione animale.

A ridosso del 4 ottobre, giorno di San Francesco, l’intento è quello di far riemergere quella cristianità che vede in tutto il creato un’opera divina, fatta di una straordinaria varietà di specie, ognuna con la propria soggettività. Il Santo di Assisi, Patrono d’Italia è da sempre esempio di una cristianità compassionevole nei confronti di tutti gli animali. Egli stesso inaugurò questo medesimo percorso simbolico nel 1209, percorrendolo a piedi, per arrivare da Assisi al cospetto di Innocenzo III nel 1209. Ricordiamo inoltre il Cantico dei Cantici, che scrisse nel 1226: un inno di lode e ringraziamento a Dio per tutte ‘le Creature’ del mondo; ponendo di fatto – già nel basso medioevo – le basi per il moderno postumanesimo, il superamento cioè dell’antropocentrismo.

I dettagli dell’itinerario con le date e le tappe le si trova sul sito angelovaira.it e sul gruppo Facebook “Cammino per gli animali”, che coordina l’evento.

redazione@vanitypets.it