I cani non possono bere dalle fontane, l’ordinanza senza senso di Orta

cane beve fontana

Alcuni giorni fa, il Sindaco del comune di Orta di Atella – in provincia di Caserta – ha emesso un’ordinanza a tutela del decoro pubblico che obbliga i proprietari di cani a raccogliere gli escrementi e vieta di utilizzare le fontanelle per far abbeverare gli animali. Un provvedimento che ha giustamente sollevato moltissime critiche per quanto riguarda un divieto che, specialmente con il caldo torrido di questa estate, mette a rischio il benessere degli animali.

Ho scritto personalmente al Sindaco per fargli presente che tale divieto è assolutamente inaccettabile – fa sapere Piera Rosati, presidente LNDC Animal Protection – Se l’obbligo di raccolta delle deiezioni da parte dei proprietari è sicuramente giusto e condivisibile, il divieto di usare le fontanelle per fare bere i cani è incivile e completamente insensato da un punto di vista di igiene e decoro pubblico. In un territorio come quello campano, ad altissimo tasso di abbandoni e randagismo, bisognerebbe fare delle politiche che premiano le persone che scelgono di prendere e tenere con sé un animale, anziché rendergli la vita difficile con divieti assurdi come questo.”

redazione@vanitypets.it